Arrestato per droga, 19enne di Lioni muore in carcere in Svizzera

di Paola De Stasio

  • 604
Era in Svizzera da circa un mese, Paolo Rosamilia, un ragazzo di Lioni di 19 anni, aveva raggiunto la mamma che da un po’ di tempo risiede in terra Elvetica. Il giovane è stato trovato morto nella cella del carcere di Zurigo. L’eco della tragedia si diffonde in poche ore a Lioni tra incredulità e commozione. Il Ticinonline lancia la notizia, rivela della morte di un giovane irpino in una cella a Zurigo. Il ragazzo era stato arrestato per infrazioni alle leggi sulla circolazione e consumo di stupefacenti. È stata aperta una inchiesta dalla magistratura svizzera che dovrà far luce su questa morte avvolta nel mistero. Si fanno delle ipotesi, la più accreditata è che la morte possa essere legata ad una overdose, ipotesi nona suffragata da prove. Ma se così fosse chi avrebbe dato la droga in cella al giovane? Si aprirebbero scenari davvero inquietanti.
Giovedì 13 Luglio 2017, 13:03 - Ultimo aggiornamento: 14-07-2017 08:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP